LOADING

Type to search

Carte di credito aziendali: Strumenti indispensabili… e sempre piu’ mirati

Soldo Team 1 anno ago
Share

Servono per pagare i fornitori, le utenze, dispensare liquidità ai collaboratori in trasferta. Sono le carte di credito aziendali, strumenti fondamentali per far marciare a pieno ritmo un’impresa. Perché velocizzano le operazioni, tracciano ogni più piccolo pagamento, permettono di delegare. Ma non sono solo rose e fiori. Così molti oggi preferiscono le carte prepagate, immediatamente disponibili e più sicure.

Ormai ne esiste un’infinità, da quelle studiate per le diverse categorie di lavoratori – artigiani, professionisti – a quelle per le piccole, medie o grandi aziende. Sono le carte di credito aziendali un mercato che – secondo una ricerca commissionata da Visa – ha subito nel 2015 un incremento del 62% rispetto all’anno precedente. Un vero e proprio boom confermato dal fatto che il giro di affari che ruota intorno al settore degli strumenti di pagamento elettronici dipende, per circa il 50%, proprio dalle carte business e corporate. Se si pensa poi che l’utilizzo del denaro elettronico non fa che crescere (il 2015 ha registrato un aumento del 10,3% rispetto al 6,5% dell’anno precedente) ci si fa presto un’idea della portata del fenomeno (per approfondire leggete anche ‘Il tramonto del denaro contante’.

Vantaggi delle carte di credito aziendali

Come abbiamo visto l’utilizzo delle carte business è diventato indispensabile se si vuole velocizzare le operazioni di contabilizzazione, delegare i collaboratori a operare in autonomia (senza per questo rinunciare a un doveroso controllo), monitorare i costi legati a trasferte e altre spese effettuate dai dipendenti. I vantaggi, però, non si fermano qui. Le banche e gli issuer (società emittenti delle carte) hanno messo a punto alcune prerogative più strettamente ‘operative’ per renderle ancora più appetibili. Tra queste:

  • L’addebito posticipato a uno o due mesi senza commissioni;
  • Canone di utilizzo e costi delle singole operazioni particolarmente vantaggiosi;
  • La possibilità di pagamenti rateali (in questo caso bisogna fare attenzione agli interessi applicati e al TAEG – Tasso annuo effettivo globale);
  • La dotazione di assicurazioni gratuite;
  • Una grande affidabilità, grazie al miglioramento delle procedure di sicurezza.

Prepagate aziendali, rapide da ottenere e a prova di frode

A differenza di una classica carta di credito aziendale, Soldo Business non richiede la valutazione creditizia dell’azienda o la concessione di un fido per essere emessa perché si tratta di un conto spese prepagato. A parte una più semplice procedura di erogazione questa caratteristica porta con sé anche un discorso di maggiore sicurezza. Anche se sono sporadici, infatti, i casi di cronaca in cui carte di credito aziendali sono utilizzate impropriamente per pagare viaggi di piacere, invitare amici e parenti al ristorante o acquistare biglietti per lo stadio purtroppo esistono. Per non incorrere in spiacevoli sorprese la soluzione migliore è proprio quella di utilizzare carte prepagate ricaricabili (in questo caso il rischio che corre il titolare dell’impresa è al massimo quello di vedere azzerato il saldo della carta).

Arriva Soldo Business per una gestione dell’azienda in real time

Sui mercati UK e italiano (ma presto anche a livello internazionale) è appena sbarcato un nuovo strumento flessibile e trasparente, Soldo Business (business.soldo.com) il conto spese multi-utente per le aziende. Soldo Business permette di alimentare carte prepagate per i collaboratori e per i diversi reparti (centri di costo) in modo da tenere sotto controllo in tempo reale tutte le uscite aziendali tramite un’applicazione semplice e intuitiva, eliminando le operazioni necessarie a gestire gli anticipi di denaro ai dipendenti. L’app (su iOS o Android) inoltre permette a ogni utente di aggiungere fotografie delle ricevute e degli scontrini e di dettagliare ogni spesa con informazioni aggiuntive per facilitare e ottimizzare la rendicontazione delle spese e la gestione contabile. Le carte sono personalizzabili per i dipendenti e possono avere limitazioni e peculiarità diverse (per esempio budget di spesa) per ogni membro del network aziendale.

Soldo Business, meno fatica per la gestione day by day, più tempo da dedicare alle scelte strategiche

Come già detto, a differenza di una normale carta di credito, Soldo Business non richiede, per essere erogata, una valutazione creditizia dell’azienda da parte della banca o la concessione di un fido perché si tratta di un conto prepagato. Questo semplifica enormemente tutta la fase di attivazione della carta che, nel caso di Soldo, è estremamente semplice e rapida. Ma la cosa che rende Soldo Business un unicum sul mercato è l’immediatezza con cui l’amministratore può intervenire sulle diverse carte:

  • trasferendo denaro sui conti degli utenti/dipendenti/collaboratori in real time e a costo zero
  • monitorando le transazioni 24 ore su 24 (le notifiche delle spese sono immediate)
  • attivando o disattivando le carte degli utenti/dipendenti/collaboratori in qualunque momento
  • attivando o bloccando le diverse funzioni di ogni singola carta (pagamenti con il bancomat, on line, transazioni estere)

“La tecnologia ha reso più fluide moltissime operazioni nella quotidianità delle aziende, portando con sé un cambiamento di approccio in termini di pianificazione delle attività, che fino ad oggi non ha visto altrettante ricadute nella gestione delle transazioni. – spiega Carlo Gualandri, Founder & CEO di Soldo – I ritmi richiesti su ogni mercato sono sempre più veloci e proprio per questo con il nostro team di sviluppatori abbiamo lavorato per permettere a chi gestisce i flussi di denaro in azienda di investire più tempo su scelte strategiche e meno sulla gestione day by day delle spese”.

Ben arrivata Soldo Business e ora…tutti al lavoro!