Qual è la carta di pagamento aziendale più adatta al tuo business?

Dall’acquisto ricorrente alla trasferta, arrivando allo smart working: la carta di pagamento business è fondamentale. Lo vedremo in questa guida Soldo.

Caratteristiche di una carta di pagamento aziendale

Obbligatorie

  • Possibilità di pagamento elettronico;
  • Numero di carta;
  • CVV;
  • Data di scadenza.

Facoltative

  • Collegamento diretto con conto corrente aziendale (precisiamo: il conto corrente è obbligatorio, ma non è obbligatorio che la carta aziendale sia una carta di credito o debito collegata direttamente al conto);
  • Attivazione virtuale;
  • Attivazione rapida;
  • Emissione facilitata di carte nominali per ogni dipendente;
  • Smart console per monitorare i pagamenti a distanza;
  • App per gestione spese aziendali, oltre che per conservare documenti e note spese;
  • Archiviazione automatica a norma di scontrini e ricevute;
  • Facile scalabilità: la carta di pagamento aziendale dovrebbe potersi adeguare con flessibilità alle necessità di aziende in crescita, come anche di piccole imprese.

Quali informazioni deve riportare una carta di pagamento?

Una carta di pagamento business – di qualunque tipo essa sia – deve riportare il numero di carta e – sul retro – un codice CVV a tre cifre.

Inoltre, la carta di pagamento business dovrebbe indicare a quale circuito di pagamento afferisce: Bancomat, Mastercard, Visa, Maestro, American Express oppure V-Pay. Quello che cambia da un circuito all’altro è la diffusione presso diversi punti vendita fisici e online. Ad esempio, il circuito American Express e V-Pay non vengono accettati in molti punti vendita fisici in Italia, il che potrebbe complicare la vita dei dipendenti, che potrebbero trovarsi in trasferta in Italia o all’estero nell’impossibilità di pagare con la carta di pagamento aziendale.

Possibilità di pagamento elettronico online

Una carta di pagamento aziendale dovrebbe consentire il pagamento elettronico online senza generare rischi per la sicurezza dei dati della carta, o del dipendente che la sta utilizzando.

Per andare incontro a questa necessità, diversi provider di carte stanno offrendo soluzioni che consentono di tutelare l’acquirente durante ogni tipo di acquisto online, anche su siti non del tutto sicuri e da reti pubbliche.

Ad esempio, si stanno diffondendo a macchia d’olio le carte virtuali, che possono essere delle prepagate o dei cloni di una carta di credito, con l’assenza di un supporto fisico. Sono dotate di un numero di carta e di un CVV proprio come qualsiasi altra carta di pagamento business, ma hanno il vantaggio di non necessitare dell’invio fisico di una carta. Questo le rende ottimali per le spese di emergenza che l’azienda potrebbe voler commissionare a un dipendente, trasfertista o smartworker che sia.

Un altro modo per massimizzare la sicurezza del pagamento elettronico è quello di utilizzare delle carte prepagate usa e getta.

Una carta di pagamento business può essere gratuita?

Alcuni fornitori di carte di pagamento business, come Soldo, offrono l’opzione di uno starter pack contenente delle carte attivabili gratuitamente. Una scelta come questa deriva dal fatto che il fornitore conosce il proprio prodotto, e sa che le aziende che l’hanno provato decidono che non ne vogliono più fare a meno.

Soldo offre quindi il piano Start, con le sue carte di pagamento gratuite, per provare le innumerevoli funzionalità di questa soluzione e poi scegliere con calma se fare un upgrade a un abbonamento più consistente.

Tipi di carte di pagamento business

1) Carte di credito

La carta di credito aziendale è una soluzione che in passato era considerata dalle aziende l’unica via. I suoi pregi sono che la carta è collegata comodamente al conto corrente e i provider sono affidabili, essendo istituti bancari, ed è anche possibile effettuare acquisti online. Tuttavia il mondo delle carte di pagamento business è oggi molto più ampio, e il mercato offre alle aziende soluzioni di pagamento altrettanto affidabili, trasparenti e versatili, ma più scalabili ed economiche delle carte di credito.

Uno svantaggio della carta di credito business è ad esempio il rischio che si corre quando si paga online. Oggi i sistemi di truffa e clonazione di carte, anche le più tutelate, sono molto più comuni, perché gli hacker hanno iniziato a specializzarsi con la frode per diversi metodi di pagamento online, arrivando a strategie di volta in volta più raffinate.

Ecco perché sempre più aziende scelgono la duplice via delle carte usa e getta o delle carte di credito virtuali, oppure virano direttamente su una più economica e onnicomprensiva prepagata aziendale.

2) Debito

La carta di debito, benché soluzione comodissima per i privati e compatibile con la maggior parte dei punti di ritiro ATM, non può essere onnicomprensiva per le necessità delle aziende. Infatti non è adeguata per gli acquisti online, e spesso non offre le garanzie di sicurezza sufficienti contro il clonaggio, nel senso che non ha un blocco così rapido.

Attenzione, però, perché non tutte le carte di debito sono “semplici”, e c’è una soluzione che consente di risolvere in toto i problemi di sicurezza online, di acquistare con versatilità e scalabilità, emettendo nuove carte a volte anche in pochi clic: stiamo parlando della carta prepagata.

3) Carta di pagamento prepagata

Soluzione ottimale come carta di pagamento business, una carta prepagata aziendale come Soldo si appoggia a un circuito di pagamento affidabile come Mastercard®, per garantire la compatibilità con diversi punti vendita fisici e con la stragrande maggioranza degli e-shop. Una prepagata aziendale consente soprattutto di dotare ogni dipendente solo e soltanto dell’importo necessario, da ricaricare sulla carta prepagata.

La differenza tra carta di credito e carta prepagata è che la seconda tutela da spese pazze, niente costi di emissione altissimi come vale per la carta di credito, niente indugi.

La carta prepagata business di Soldo si collega anche a una web console che consente di caricare denaro su ogni carta, monitorare le spese in tempo reale, raccogliere i pagamenti passati in modo sia da avere uno storico sia da creare report e previsioni.

I vantaggi di una carta prepagata Soldo per le aziende

Niente deve andare storto in un pagamento aziendale: il connubio tra un circuito di pagamento preciso, affidabile, senza dilazioni e ritardi, senza blocchi inaspettati, e con un sistema interamente digitale di gestione e archiviazione rende le carte Soldo l’alleato migliore di chi vuole gestire dei pagamenti in modo finalmente smart.

Soldo non offre un conto corrente, non essendo una banca, ma fornisce un servizio più avanzato della comune carta di credito e specificamente strutturato sui bisogni delle aziende.

La web console di Soldo è la vera rivoluzione, perché:

  • Si integra a qualsiasi gestionale di contabilità;
  • È facile da ottenere;
  • Fornisce direttamente con i dati dei movimenti della carta, in tempo reale e a flusso continuo;
  • Memorizza non solo i pagamenti, la categoria merceologica e il nome del dipendente che li ha affrontati, ma anche le ricevute e gli scontrini caricati tramite una semplice fotografia scattata con lo smartphone, direttamente dall’app Soldo;
  • Consente di inviare i documenti delle spese di trasferta direttamente all’Agenzia delle Entrate, rispettando la conservazione sostitutiva degli scontrini fiscali.

Scopri il software di gestione delle spese aziendali più smart in circolazione

Prendi parte alla rivoluzione digitale della contabilità

Le carte Soldo sono scalabili, flessibili, sicure e ottimali per gli acquisti online. Costituiscono le carte di pagamento business più complete sul mercato, perché combinano tutti i vantaggi di un circuito di pagamento noto come Mastercard® con una serie di innovazioni tecnologiche che automatizzano in parte la contabilità, semplificando la vita del reparto Finance.

I piani Soldo iniziano da un pacchetto di carte di pagamento gratuite, e consentono l’attivazione di ogni nuova carta nominale in pochi minuti.

Ogni trasfertista e smartworker che ha in mano una Soldo può dirsi monitorato nelle spese, sicuro negli acquisti online, e sereno nell’eventualità di furto o clonazione. Consulta i prezzi delle carte Soldo!

Guida completa per la gestione delle spese aziendali | Soldo

La guida completa per la gestione delle spese aziendali

Scarica la guida ora
Quali sono le carte di pagamento più usate dalle aziende?

Le aziende dividono le proprie carte di pagamento principalmente in carte di credito e carte prepagate (in versione business).

Le carte di credito aziendali sono molto usate perché storicamente sono state il primo strumento di pagamento aziendale, anche se oggi si possono dire superate da carte non collegate direttamente a un conto in banca. Ad esempio, le carte Soldo, che sono carte prepagate e quindi di debito.

Le carte prepagate aziendali in generale iniziano a prendere piede perché più rapide ed economiche, scalabili e versatili, soprattutto quando dotate di un circuito di pagamento diffuso.

Quali informazioni deve riportare una carta di pagamento?

Una carta di pagamento business deve riportare il numero di carta, la data di scadenza e il codice CVV, che nel caso di carta fisica si trova sul retro. In più, la carta dovrebbe avere stampato in superficie il circuito di pagamento utilizzato (Mastercard, Visa, VPay o altro).

Che differenza c'è tra carta di credito, di debito e prepagata aziendale?

La differenza sta nella gestione e nell’erogazione del credito. La carta di credito aziendale è collegata direttamente al conto business e consente di attingere ai fondi dell’istituto di credito in base a un rapporto fiduciario iniziato con la valutazione di merito creditizio dell’azienda.

La carta di debito invece addebita il denaro speso direttamente sul conto business dell’azienda, sul quale non è possibile eccedere.

Una terza tipologia è la carta prepagata, che consente di caricare su un supporto fisico o virtuale (carta) solo una determinata somma di denaro. Attraverso un circuito di pagamento, come vale per le due carte precedenti, la carta prepagata può essere utilizzata online e offline per effettuare qualsiasi tipo di spesa, per un importo mai superiore a quello che vi è stato caricato sopra. Questo la rende una soluzione sicura e affidabile contro frodi informatiche e clonazioni.

Scopri tutte le differenze tra carta di credito e carta prepagata aziendale.

Qual è la carta aziendale di pagamento più facile da ottenere?

Senza dubbio la carta prepagata, che non richiede né la creazione di un conto corrente ex novo, né una verifica di merito creditizio sull’azienda. Un carta prepagata business è la soluzione ideale per le aziende che hanno necessità di emissioni di carte rapide, economiche e frequenti, che possano dotare i dipendenti di una carta di pagamento aziendale nominale per affrontare una trasferta o una spesa imprevista da remoto a nome del titolare della carta.

Come funziona una carta di pagamento aziendale Soldo?

Soldo unisce in sé l’affidabilità di una carta di circuito Mastercard® con un sistema di gestione digitale automatico, che snellisce il lavoro della contabilità eliminando i lavori più ripetitivi e meccanici. Per avere una Soldo è sufficiente entrare nel sito ufficiale, selezionare il pacchetto scelto e impostare alcuni dati, come il nome dell’azienda e i riferimenti per accedere al credito effettivo. In pochi minuti il pacchetto di carte Soldo sarà disponibile insieme all’accesso alla web console. L’app Soldo è invece scaricabile da tutti gli store mobile.

Consulta i prezzi delle carte Soldo!

Carte di pagamento business? Scopri tutti i vantaggi delle carte prepagate aziendali