Automazione finanziaria

Come scegliere un software finanziario che cresca insieme alla tua azienda

6 Febbraio 2024  |   5 Minuti di lettura

In un contesto economico in continua evoluzione, le aziende in crescita si trovano di fronte a una sfida piuttosto complicata: gestire efficacemente le proprie finanze. Questo compito diventa più arduo con l’espansione dei diversi team e l’introduzione di nuovi prodotti o servizi, che portano con sé un aumento delle responsabilità legate alla gestione delle spese. Quando più dipartimenti e collaboratori attingono dagli stessi fondi, garantire una visibilità completa e un controllo ferreo sulle finanze aziendali non è affatto semplice.

Di fronte a questo scenario, le imprese si trovano generalmente davanti a due opzioni: incrementare il personale addetto alla gestione finanziaria o adottare una soluzione scalabile che alleggerisca il carico amministrativo su CFO e team finanziari.

Espandere la propria attività non deve necessariamente tradursi in un aumento del carico di lavoro. Questa guida offre alcuni spunti per scegliere il software finanziario più adatto a supportare la crescita della tua azienda, senza sovraccaricarla di ulteriori oneri.

Valutare le proprie necessità

Il primo passo nella scelta di un software finanziario adeguato consiste nell’analisi delle proprie esigenze. I software di contabilità e le piattaforme di gestione delle spese rappresentano una soluzione efficace, grazie alla loro capacità di automatizzare la gestione dei dati e la creazione di report di spesa aggiornati. Ora considera quali attività nella tua azienda potrebbero beneficiare maggiormente dell’automazione:

  • Quali compiti risultano più onerosi, frustranti o richiedono un impegno manuale significativo?
  • Esistono processi amministrativi che potrebbero essere semplificati grazie all’uso di una dashboard dedicata?

Se trovi che gran parte del tuo tempo sia impiegato nella gestione delle richieste di rimborso, nella riconciliazione di fine mese o nella ricerca e collezione di scontrini e ricevute, è probabile che un software in grado di automatizzare questi processi possa liberare risorse preziose, consentendoti di concentrarti su altri aspetti della tua attività.

Prevedere le esigenze future

È fondamentale scegliere un software che sia non solo adeguato alle esigenze attuali ma anche capace di adattarsi alla crescita futura dell’azienda. Una soluzione scalabile eviterà la necessità di affrontare migrazioni software complesse e dispendiose ogni volta che la tua attività compie un salto di qualità.

Chi utilizzerà il software?

Considera chi sarà l’utente finale del software. Se inizialmente sarai tu e forse un collega a utilizzarlo, è possibile che in futuro interi dipartimenti debbano familiarizzare con la soluzione scelta. Assicurati quindi che la piattaforma offra un’ottima usabilità, con livelli di accesso personalizzabili e permessi adeguati per ogni tipo di utente.

Funzionalità che fanno risparmiare tempo

Il software ideale dovrebbe semplificare il lavoro dei tuoi team, non complicarlo. Cerca soluzioni che offrano automazioni, dashboard in tempo reale e flussi di lavoro integrati per rendere la gestione delle spese un processo più agile e meno dispendioso in termini di tempo.

Migliorare con l’analisi dei dati

Un buon software dovrebbe fornire strumenti di reporting, previsione delle tendenze di spesa e analisi dettagliate per aiutarti a comprendere le dinamiche finanziarie passate e a pianificare quelle future. Queste funzionalità sono essenziali per una crescita sostenibile e basata su informazioni reali.

La scelta di un software finanziario flessibile e scalabile è cruciale per le aziende in espansione. Una soluzione adeguata non solo facilita la gestione quotidiana delle finanze ma offre anche una visione chiara e dettagliata delle performance aziendali, permettendo di navigare con sicurezza verso il futuro.

Soldo ha assicurato un ROI del 358% in 3 anni

Scopri come nello studio di Forrester Consulting.
Scarica il report

Articoli correlati

Automazione finanziaria, Soldo Notizie

L’ambizioso percorso di Soldo verso un futuro più ecosostenibile

19 Gennaio 2024  |   8 Minuti di lettura

 

In Soldo siamo profondamente consapevoli della nostra responsabilità verso i clienti, i dipendenti e, soprattutto, il pianeta. In un’epoca dove la tutela ambientale è più che mai essenziale, ci impegniamo a essere pionieri nelle pratiche di sostenibilità e salvaguardia dell’ambiente. Questo impegno prende forma in un progetto ambizioso, il Soldo Carbon Footprint Project, che si pone come obiettivo quello di azzerare le emissioni per tutte le aziende del Gruppo Soldo entro il 2050.

Il nostro cammino verso il Net Zero

Dal 2022, Soldo ha intrapreso un percorso di riduzione delle emissioni, riflettendo il nostro impegno verso una maggiore sostenibilità. Un team specializzato, formato da professionisti appassionati provenienti da vari settori della nostra azienda, sta portando avanti queste iniziative, segnando così il secondo anno di questa importante missione.

Sforzi e successi attuali

L’impegno di Soldo nel raggiungimento della cosiddetta neutralità carbonica (ovvero il raggiungimento di un equilibrio tra le emissioni e l’assorbimento di carbonio) è evidente in una serie di iniziative significative che abbiamo già avviato nel 2023:

  • Produzione ecosostenibile delle carte: Abbiamo rinnovato la nostra produzione di carte di pagamento, ora realizzate con l’85% di PVC riciclato, seguendo le migliori pratiche del settore.
  • Pratiche ecosostenibili in ufficio: Abbiamo rinnovato le procedure del nostro ufficio di Roma, allineandole agli standard dei restanti uffici Soldo, progettati per rispettare le migliori pratiche volte al net zero. Per promuovere una cultura aziendale ecoresponsabile, abbiamo eliminato l’uso di plastica, sostituendola con materiali biodegradabili, e stiamo valutando nuovi fornitori di energia per passare a fonti rinnovabili.
  • Analisi dettagliata delle emissioni: Attraverso la separazione e l’allocazione delle emissioni tra gli uffici, abbiamo ottenuto una valutazione più precisa delle prestazioni.
  • Flessibilità lavorativa: L’adozione di politiche di lavoro da remoto non solo favorisce il benessere dei dipendenti, ma contribuisce anche a ridurre l’impatto ambientale complessivo.
  • Cycle to Work Program: Nel Regno Unito, promuoviamo la mobilità sostenibile con il nostro programma ‘Cycle to Work’, incentivando l’utilizzo di mezzi di trasporto ecosostenibili.
  • Compensazione delle emissioni: Abbiamo neutralizzato le nostre emissioni di Scope 1 del 2021 con progetti di riforestazione in Uganda e quelle di Scope 1 e 2 del 2022 realizzando un impianto idroelettrico presso il Parco Nazionale di Virunga, in Congo.
  • Fonti di elettricità green: Negli ultimi due anni, abbiamo optato per fonti rinnovabili di elettricità.

Spotlight: perché realizzare un impianto idroelettrico in Congo

Un pilastro della nostra strategia ambientale è l’investimento nella realizzazione di un impianto idroelettrico presso il Parco Nazionale di Virunga, nella Repubblica Democratica del Congo.

Questo progetto, oltre a essere un investimento nell’ambito dell’energia rinnovabile, rappresenta un impegno per lo sviluppo sostenibile in una delle aree più ricche di biodiversità al mondo. La centrale, situata vicino al più antico parco nazionale africano, è un esempio eccellente di ingegneria ecocompatibile. Utilizzando la forza del fiume Rutshuru e tre turbine, l’impianto genera circa 90.360 MWh di energia rinnovabile all’anno. Il minimo impatto ambientale di questo progetto e il suo equilibrio tra produzione energetica e conservazione ambientale sono dunque esemplari.

Oltre a produrre energia, il progetto aumenta la quota di energia pulita nella rete elettrica del Congo, contribuendo all’autosufficienza energetica della regione. Questa iniziativa dimostra l’impegno di Soldo verso soluzioni innovative che contrastano il cambiamento climatico, e al contempo rispettano gli ecosistemi e le comunità locali.

Impegno nel rispetto degli standard

Nel nostro secondo anno di programma, stiamo entrando nella fase successiva di riduzione dell’impatto carbonico aziendale. La nostra impronta operativa del 2022, che include Scope 1, Scope 2 e una parte delle emissioni Scope 3, ha raggiunto 555,85 t CO₂, come mostrato nel diagramma sottostante.

 

 

Secondo il Protocollo GHG, che classifica le emissioni in base alla loro origine diretta, nel 2023 il 98% dell’impronta di Soldo è derivata dalle emissioni di Scope 3. I nostri Carbon Reduction Plans and the GHG Reporting Protocol corporate standard utilizza i fattori di conversione delle emissioni governativi appropriati. Rispettiamo i requisiti SECR per le emissioni di Scope 1 e 2 e seguiamo i Carbon Reduction Plans and the Corporate Value Chain (Scope 3) Standard per una parte delle emissioni di Scope 3. Questi piani sono stati accuratamente esaminati e approvati dal nostro team di gestione.

I nostri prossimi passi

Proseguendo nel nostro ambizioso percorso, ci concentreremo su:

  • Revisione delle politiche di viaggio aziendali.
  • Organizzazione di iniziative di sostenibilità e giornate di volontariato per i dipendenti in Regno Unito e Italia.
  • Ampliamento delle opzioni di mobilità ecosostenibile.
  • Collaborazione con ClimatePartner, che con i loro 20 anni di esperienza ci aiuteranno nell’implementazione di soluzioni di energia rinnovabile e nel coinvolgimento della nostra catena di approvvigionamento negli sforzi di riduzione delle emissioni.

L’impegno di Soldo nella riduzione delle emissioni di CO₂ non è solo una responsabilità aziendale, ma riflette la nostra dedizione a preservare il pianeta.

Soldo ha assicurato un ROI del 358% in 3 anni

Scopri come nello studio di Forrester Consulting.
Scarica il report

Articoli correlati

Automazione finanziaria, Soldo Notizie, Gestione Spese

Quali sono le migliori pratiche di budgeting per il 2024

5 Gennaio 2024  |   6 Minuti di lettura

employee working on laptop and notepad

Siamo ufficialmente entrati nel 2024 e il panorama della gestione delle spese aziendali è in continua evoluzione, portando con sé nuove sfide e opportunità nell’ambito della budgetizzazione e della previsione finanziaria dei prossimi mesi. In questo ambiente dinamico, rimanere in testa richiede adattabilità al cambiamento e una consapevolezza delle tendenze emergenti.

Guidare la tua azienda attraverso pratiche di budgeting nel 2024 è essenziale per navigare con successo le complessità del mondo finanziario moderno.

1. Tecnologia e automazione

Nel 2024, l’integrazione dell’automazione nei processi di bilancio previsionale non è solo una tendenza, ma una necessità. Gli strumenti che automatizzano la raccolta e l’analisi dei dati permettono di risparmiare tempo, riducono gli errori umani e forniscono intuizioni e insight in tempo reale.

E per quanto riguarda AI e machine learning? Sfruttare l’intelligenza artificiale e gli algoritmi di machine learning supporta la previsione delle tendenze future e aiuta a modellare vari scenari. Queste tecnologie possono elaborare enormi quantità di dati con maggiore accuratezza.

2. Pianificazione dei budget e previsioni aggiornate

Il rapido cambiamento dell’ambiente aziendale di oggi rende la creazione di budget annuali tradizionali meno efficaci. Adotta un approccio di pianificazione continua, dove il budgeting e la previsione finanziaria sono in corso e possono adattarsi a eventuali modifiche.

Inoltre, è bene aggiornare regolarmente tutte le previsioni per riflettere le condizioni attuali del mercato e i cambiamenti interni. Questo approccio permette una presa di decisioni più agile e veloce.

3. Decisioni basate sui dati

Assicurati che i dati utilizzati per il bilancio previsionale siano accurati e pertinenti, perché una scarsa qualità dei dati può portare a decisioni fuorvianti.

È dunque fondamentale utilizzare strumenti di visualizzazione dei dati per comprendere meglio le informazioni finanziarie più complesse. Piattaforme di gestione spese come Soldo possono aiutare i team finance a cogliere le intuizioni chiave più rapidamente e a prendere decisioni informate.

4. Pianificazione degli scenari

Data l’incertezza del mercato, è fondamentale prepararsi a risultati e scenari disparati, sviluppando più modelli di budget basati su diverse ipotesi sul futuro.

Esegui regolarmente stress test sui budget aziendali previsti per valutare la facilità di adattamento in diverse condizioni economiche.

5. Approccio collaborativo e comunicazione tra i dipartimenti

Coinvolgere altri dipartimenti per ottenere una visione completa delle esigenze finanziarie e delle capacità dell’intera organizzazione può aiutare la creazione di budget più accurati.

E non dimenticare che la comunicazione è fondamentale: promuovere una cultura di comunicazione aperta dove intuizioni e dati sono condivisi tra i dipartimenti può portare a previsioni più accurate e realistiche. Soldo, con le sue funzionalità di condivisione e reportistica, può facilitare questa comunicazione interdipartimentale, assicurando che tutte le parti interessate abbiano accesso alle informazioni finanziarie rilevanti.

6. Sostenibilità e considerazioni ESG

Con un crescente focus sui fattori ambientali, sociali e di governance, è fondamentale incorporare i criteri ESG all’interno della pianificazione finanziaria. Questo approccio non è solo etico, ma è anche sempre più richiesto da investitori e clienti. Gli studi suggeriscono che gli investimenti con punteggi ESG elevati offrono rendimenti superiori a quelli di mercato. Ciò è in genere attribuito al fatto che gli investimenti sostenibili conformi ai criteri ESG hanno generalmente un rischio minore e creano valore.

7. Adattabilità ai cambiamenti normativi

Rimani aggiornato su eventuali cambiamenti normativi che potrebbero impattare la pianificazione finanziaria. La non conformità può portare a significative penalità finanziarie, quindi è importante adeguare i processi di budgeting e previsione in risposta a nuove leggi o normative.

8. Formazione e sviluppo delle competenze

Assicurati che il tuo team finance abbia le competenze necessarie per gestire gli strumenti più recenti in tema di budgeting e previsione finanziaria. L’apprendimento e lo sviluppo continui sono cruciali per restare al passo con le nuove tecnologie a disposizione.

Prepararsi al futuro, non solo prevederlo

Nel 2024, la capacità di adattarsi e rimanere informati sarà fondamentale per un budgeting efficace. Abbracciando le migliori pratiche, le aziende possono rimanere competitive in un paesaggio finanziario in continua evoluzione.

Ricorda, l’obiettivo non è solo prevedere il futuro, ma essere preparati per affrontarlo al meglio e con l’ausilio di strumenti innovativi come Soldo, le aziende possono non solo anticipare le sfide future, ma anche sfruttare le opportunità che emergono in un ambiente finanziario in rapida evoluzione.

Soldo ha assicurato un ROI del 358% in 3 anni

Scopri come nello studio di Forrester Consulting.
Scarica il report

Articoli correlati

Automazione finanziaria, Soldo Notizie, Gestione Spese, Aggiornamenti di prodotto

Gestire la contabilità è molto più facile con Soldo e Microsoft Dynamics 365 Business Central

14 Dicembre 2023  |   4 Minuti di lettura

Siamo felici di annunciare che da oggi è possibile collegare Soldo a Microsoft Dynamics 365 Business Central per rendere la contabilità ancora più semplice.

“Uno dei nostri obiettivi principali è quello di offrire ai nostri clienti tecnologie all’avanguardia che rendano più semplici le loro attività quotidiane. Non appena ci siamo resi conto che molti utenti utilizzavano Microsoft Dynamics 365 Business Central, abbiamo immediatamente provveduto ad integrare le due piattaforme, accelerando il processo di riconciliazione e migliorando le attività di reporting e analisi finanziaria”. – Martina Paolicchi, Integrations Product Manager presso Soldo

Questa integrazione è disponibile con i nostri piani Pro, Premium e Enterprise senza alcun costo aggiuntivo.

Perché integrare Soldo con Microsoft Dynamics 365 Business Central?

Il collegamento diretto tra Soldo e Microsoft Dynamics 365 Business Central consente una perfetta sincronizzazione dei dati di spesa tra i due sistemi, semplificando le attività di riconciliazione e assicurando una contabilità senza errori.

Risparmia tempo ed energie: sincronizza in un clic i dati di spesa Soldo con Microsoft Dynamics 365 Business Central. Attraverso questa integrazione i dati finanziari vengono trasferiti in maniera automatica, senza il rischio di commettere errori.

Velocizza la chiusura contabile: chiudi la contabilità a tempo record ma con la massima precisione. L’app mobile Soldo ti permette di acquisire immediatamente le foto delle ricevute e qualsiasi altra informazione rilevante. Una volta controllata la transazione, ti basta un semplice clic per trasmetterla a Microsoft Dynamics 365 Business Central.

Migliora la qualità dei dati: elimina gli errori di immissione dati per una riconciliazione ancora più precisa. Prendi decisioni aziendali più consapevoli sulla base di dati finanziari accurati e aggiornati in tempo reale.

Ecco come collegare Soldo a Microsoft Dynamics 365 Business Central

Per collegare Soldo al tuo account Microsoft Dynamics 365 Business Central, devi semplicemente accedere a Soldo e cercare Microsoft Dynamics 365 Business Central nella casella di ricerca della sezione Marketplace.

Dopodiché, dovrai selezionare Microsoft Dynamics 365 Business Central e autorizzare il collegamento. A quel punto potrai scegliere se esportare le transazioni in Microsoft Dynamics come righe di giornale o fatture di acquisto. Ed ecco fatto!

Collega oggi stesso Soldo a Microsoft Dynamics 365 Business Central per una riconciliazione perfetta e accurata.

Per maggiori informazioni, parla con il tuo Account Manager oppure consulta le nostre FAQ.

Articoli correlati

Automazione finanziaria, Soldo Notizie, Gestione Spese, Aggiornamenti di prodotto, Aggiornamenti di prodotto, Gestione Spese

Rivoluziona il tuo shopping natalizio aziendale con Soldo e Amazon Business

1 Dicembre 2023  |   4 Minuti di lettura

Con l’avvicinarsi delle festività, le aziende si trovano di fronte alla sfida di gestire l’acquisto di regali aziendali di fine anno, effettuando, nella maggior parte dei casi, transazioni su piattaforme di e-commerce.

In questo contesto, la nuova integrazione tra Soldo e Amazon Business si rivela una soluzione innovativa per semplificare e ottimizzare gli acquisti aziendali e offrire una risposta a queste sfide. La nostra nuova collaborazione permette di sfruttare una vasta rete di fornitori al dettaglio per acquistare non solo regali aziendali, ma anche materiale e arredamento per l’ufficio, cancelleria e hardware.

Soldo recupera e concilia automaticamente tutte le fatture effettuate sulla piattaforma e-commerce, portando il Natale in anticipo ai team finanziari.

Semplifica le spese aziendali questo Natale

Dicembre è un mese frenetico per le aziende. La gestione del tempo, il controllo delle spese e la riconciliazione delle fatture diventano compiti ancora più difficili. In questo periodo, ridurre lo stress legato agli acquisti è fondamentale e affidarsi a un sistema che rende le spese più semplici da monitorare è un vero regalo.

Ma quali sono i vantaggi specifici della nostra integrazione?

  1. Risparmia denaro, quando i dipendenti effettuano acquisti su Amazon Business con una carta aziendale Soldo. Imposta un limite personalizzato, collegalo a un budget specifico e visualizza ogni acquisto man mano che viene effettuato.
  2. Risparmia tempo, poiché ogni fattura di Amazon Business viene automaticamente inviata al tuo account Soldo. Esatto, non c’è bisogno di accedere e recuperarle manualmente.
  3. Riduci gli errori, che avvengono quando le procedure di verifica delle fatture vengono effettuate manualmente. La nostra integrazione lo fa per te.

Come iniziare

L’integrazione tra Soldo e Amazon Business è più di una semplice collaborazione; è una rivoluzione nel modo di gestire gli acquisti aziendali.

Per iniziare a sfruttare questa integrazione, dai un’occhiata alla nostra guida dettagliata. Scoprirai come questa soluzione può trasformare il tuo shopping natalizio (e non solo) in un’esperienza più efficiente e meno stressante.

Soldo e Amazon Business

Semplifica i tuoi acquisti con la nostra nuova integrazione
Scopri di più

Articoli correlati

Automazione finanziaria, Soldo Notizie, Gestione Spese, Aggiornamenti di prodotto, Aggiornamenti di prodotto, Gestione Spese, Aggiornamenti di prodotto

Nuova integrazione: semplifica la riconciliazione delle spese Amazon Business

28 Novembre 2023  |   4 Minuti di lettura

Siamo felici di annunciare la nostra nuova collaborazione con Amazon Business.

Osservando il comportamento dei clienti Soldo, abbiamo notato che molti di loro elaborano migliaia di transazioni con Amazon Business. Proprio per questo abbiamo deciso di semplificare questo processo e renderlo ancora più facile da gestire.

La nuova integrazione tra Soldo e Amazon Business permette di automatizzare il recupero e la riconciliazione delle fatture Amazon Business, scongiurando qualsiasi errore e aiutandoti a risparmiare tempo prezioso.

Questa integrazione è disponibile con i piani Soldo Premium ed Enterprise, senza alcun costo aggiuntivo.

Ecco perché dovresti integrare Soldo con Amazon Business

  • Risparmia tempo: ottieni le informazioni di cui hai bisogno per la riconciliazione. Non perdere tempo a cercare o scaricare le fatture ogni mese.
  • Risparmia soldi: utilizza una carta Soldo dedicata, imposta i limiti di spesa, e monitora ogni acquisto in tempo reale. 
  • Evita errori: recupera e abbina facilmente le fatture Amazon Business all’interno di Soldo per semplificare la riconciliazione ed evitare qualsiasi tipo di errore.

“Qui in Soldo siamo sempre alla ricerca di soluzioni che facciano risparmiare tempo ai nostri clienti. Analizzando i dati delle transazioni sulla nostra piattaforma, ci siamo resi conto che Amazon Business è una delle soluzioni di approvvigionamento da loro più utilizzate e avere un’integrazione dedicata non può che aggiungere valore ai nostri servizi.”
Martina Paolicchi, Integrations Product Manager presso Soldo

Come funziona esattamente?

Ogni volta in cui effettui un acquisto su Amazon Business, quest’ultimo genera una fattura e la invia automaticamente al tuo conto Soldo. Soldo, poi, abbina la fattura alla transazione e procede alla riconciliazione. La chiusura del mese non potrebbe essere più facile di così!

Inizia subito

Per attivare questa funzionalità, devi semplicemente abilitare l’integrazione con Amazon Business nella sezione Marketplace del tuo conto Soldo.

integrazione con Amazon Business

Per maggiori informazioni, contatta il tuo Customer Success Manager o consulta le nostre FAQ.

Articoli correlati

Automazione finanziaria, Soldo Notizie, Gestione Spese, Aggiornamenti di prodotto, Aggiornamenti di prodotto, Gestione Spese, Aggiornamenti di prodotto, Automazione finanziaria

Aumentare la visibilità finanziaria attraverso la reportistica in tempo reale con Soldo

28 Novembre 2023  |   7 Minuti di lettura

Nell’ambiente aziendale frenetico di oggi, avere accesso a rendiconti e informazioni finanziarie accurate è più cruciale che mai. Le aziende devono avere una chiara comprensione della salute finanziaria dell’intera organizzazione per prendere decisioni informate velocemente e mantenere alte le prestazioni e la competitività aziendale sul mercato.

Qui entra in gioco la reportistica in tempo reale, e Soldo, in quanto piattaforma leader nella gestione delle spese, è in prima linea in questa innovazione.

Comprendere l’importanza della reportistica finanziaria in tempo reale

Avere accesso ad una reportistica finanziaria in tempo reale è un cambiamento radicale per le aziende, che si tratti di PMI o grandi imprese, perché implica la registrazione e la segnalazione immediata dei dati di spesa man mano che le transazioni vengono effettuate. È per questo motivo che adottare una buona strategia di analisi delle spese è ormai fondamentale.

Questo approccio si contrappone ai metodi tradizionali in cui la reportistica finanziaria è il risultato di verifiche e attività manuali da parte del reparto amministrativo, e quindi accessibile dopo giorni o addirittura settimane dal completamento di una transazione.

Ma quali sono i benefici di una reportistica in tempo reale?

  • Miglioramento del processo decisionale: Con insight finanziari aggiornati, manager, CFO e gruppo esecutivo possono prendere decisioni più informate basate su dati reali. Questa agilità è cruciale in un ambiente aziendale dinamico dove i ritardi possono tradursi in opportunità mancate.
  • Migliore gestione del flusso di cassa: La visibilità in tempo reale sul flusso di cassa aiuta le aziende a gestire le loro risorse in modo più efficace. Consente l’identificazione immediata di problemi come carenze o eccedenze di cassa, permettendo azioni correttive tempestive.
  • Maggiore accuratezza: La reportistica in tempo reale riduce la probabilità di errori che possono verificarsi con l’inserimento manuale dei dati o durante la consolidazione delle informazioni finanziarie da varie fonti.
  • Migliore conformità e risk management: Il monitoraggio continuo delle transazioni finanziarie aiuta a garantire la conformità ai requisiti normativi e a identificare potenziali rischi in anticipo.

In che modo Soldo facilita la reportistica in tempo reale

Soldo non è soltanto uno strumento che aiuta a semplificare e gestire le spese aziendali; è una piattaforma completa che integra la reportistica in tempo reale all’interno delle sue funzionalità principali. Ecco come Soldo sta rivoluzionando la visibilità finanziaria:

  • Dashboard personalizzate: Gli utenti possono creare dashboard personalizzabili che forniscono una panoramica in tempo reale dei principali indicatori finanziari. Questa funzionalità consente di monitorare gli acquisti, i budget e i flussi di cassa on modo più efficiente.
  • Integrazione lineare: Soldo si integra con i sistemi contabili e ERP esistenti, garantendo che i dati finanziari fluiscano dalle transazioni ai report senza alcun intervento manuale.
  • Aggiornamenti istantanei delle transazioni: Ogni volta che un utente utilizza una carta Soldo, la transazione viene istantaneamente verificata e riflessa nel sistema. Questa funzionalità garantisce che i registri finanziari siano sempre aggiornati.
  • Analisi dettagliate: Soldo fornisce dati e analisi dettagliate che aiutano le aziende a comprendere i trend di spesa, identificare opportunità di risparmio e prevedere le spese future con maggiore precisione.
  • Controllo e conformità: Con la reportistica in tempo reale, le aziende possono impostare avvisi per segnalare che il limite di spesa è stato raggiunto o che un certo esercente non è abilitato, garantendo azioni rapide contro frodi o violazioni delle politiche.

Casi di Studio: le storie di successo di Soldo

Numerose aziende hanno trasformato i loro processi di reportistica e gestione finanziaria utilizzando Soldo.

Ad esempio, un’azienda nel settore delle infrastrutture ha constatato con Soldo la capacità di generare, in qualsiasi momento, estratti conto di qualità perfino superiore alle normali carte di credito, riducendo il processo di chiusura finanziaria mensile da diversi giorni a poche ore. Un altro esempio è un’azienda di affiliate e performance marketing che ha raggiunto una migliore allocazione dei fondi e conformità attraverso la visibilità in tempo reale delle loro spese.

La piattaforma di gestione delle spese di Soldo è un eccellente esempio di come la tecnologia possa essere sfruttata per ottenere una maggiore visibilità e controllo finanziario. Adottando soluzioni innovative come queste, le aziende possono rimanere agili, conformi e all’avanguardia nella gestione finanziaria.

Soldo ha assicurato un ROI del 358% in 3 anni

Scopri come nello studio di Forrester Consulting.
Scarica il report

Articoli correlati

Automazione finanziaria, Soldo Notizie, Gestione Spese, Aggiornamenti di prodotto, Aggiornamenti di prodotto, Gestione Spese, Aggiornamenti di prodotto, Automazione finanziaria, Automazione finanziaria, Gestione Spese

Made in Italy 4.0: come preservare l’eccellenza attraverso la digitalizzazione

3 Novembre 2023  |   8 Minuti di lettura

Made in Italy: un marchio di eccellenza riconosciuto in tutto il mondo, simbolo di qualità, creatività e maestria artigianale. Tuttavia, in un mondo che premia l’agilità e l’innovazione, le imprese italiane, dalle PMI alle grandi realtà di respiro internazionale, sono chiamate a preservare questo patrimonio culturale e, contemporaneamente, a evolvere per mantenersi al passo con le trasformazioni digitali che ridefiniscono l’economia globale.

Attraverso soluzioni tecnologiche avanzate, è possibile trasformare la gestione dei processi aziendali in un punto di forza, un passo decisivo per un Made in Italy 4.0, sempre più moderno, connesso e pronto alle sfide del futuro.

Il contesto del Made in Italy

Il Made in Italy è più di una semplice etichetta, è un’eredità di inestimabile valore, ricca di tradizione, innovazione e un impegno intramontabile verso l’eccellenza che copre una vasta gamma di settori raggruppati nei cosiddetti pilastri delle 4 A (abbigliamento, arredamento, automotive e agroalimentare).

Da nord a sud, queste aziende si distinguono per la loro attenzione ai dettagli, l’innovazione continua e la passione per la qualità. Per prosperare in un mercato sempre più digitale, è essenziale adottare strumenti che permettano di ottimizzare i processi interni, ridurre i costi e aumentare l’efficienza. Tuttavia, come sottolineano i dati dell’Osservatorio Innovazione Digitale del Politecnico di Milano e InfoCamere, molte aziende italiane evidenziano ancora una spaccatura: a fronte del 42% di PMI che crede e realizza investimenti di natura digitale, più di tre su dieci non riconoscono il valore del digitale all’interno del settore di appartenenza.

Le previsioni per il 2024 sono in miglioramento rispetto all’anno in corso, come evidenzia un recente report Assintel-Confcommercio: 8 imprese su 10 confermano gli investimenti nel digitale, in particolare nel caso delle grandi imprese (93,8%) che continueranno ad investire in tecnologie innovative. Nella fascia delle micro (25,8%) e piccole imprese (38,7%), restano tuttavia una serie di ostacoli alla digitalizzazione dettati dalla scarsa disponibilità finanziaria (31%) e la mancanza di cultura e competenze digitali (32,4%).

La digitalizzazione dei processi aziendali emerge quindi come una strada imprescindibile per le aziende che ambiscono a portare alta la bandiera del Made in Italy. In questa sfida, strumenti come Soldo emergono come alleati fondamentali, facilitando la transizione verso un’economia digitale, pagamenti più sicuri e una gestione delle finanze aziendali più agile ed efficiente.

La digitalizzazione come motore di crescita

Nell’attuale contesto economico, la digital transformation fa da ponte verso una maggiore efficienza, consentendo alle aziende del Made in Italy di esaltare la propria artigianalità attraverso la modernizzazione.

La digitalizzazione abbraccia e trasforma molteplici processi, dal customer relationship management (CRM), fino alla catena di approvvigionamento, dalla manifattura dei prodotti al marketing e alle vendite. Con soluzioni digitali su misura, le imprese italiane possono sfruttare dati analitici aggiornati per affinare la propria comprensione del mercato e dei propri consumatori, migliorando la personalizzazione dell’offerta e la velocità di risposta alle sempre più mutevoli tendenze di mercato.

L’integrazione di sistemi ERP (Enterprise Resource Planning) avanzati permette di sincronizzare i dati dei vari reparti aziendali, dalla produzione alla distribuzione, fino alla gestione finanziaria e delle risorse umane, rendendo l’operatività quotidiana più fluida e proattiva. Questo passaggio al digitale non solo migliora la comunicazione interna ma apre anche a una collaborazione più efficace con partner e fornitori, ottimizzando l’intera supply chain e rendendo le aziende del Made in Italy più resilienti agli shock di mercato (si pensi agli start and stop della pandemia, alla crisi energetica e alle tensioni geo-politiche degli ultimi anni).

La digitalizzazione delle spese aziendali: i vantaggi per il Made in Italy

In questo panorama, la gestione delle spese aziendali è soltanto l’inizio di una trasformazione più ampia e profonda. Soldo, in quanto piattaforma di spend management, va oltre la semplice automatizzazione della rendicontazione delle spese, agendo come catalizzatore per una rivoluzione digitale che influenza altre funzioni dell’ecosistema aziendale, garantendo:

  • Supporto alla crescita: L’espansione dei mercati richiede agilità e capacità di adattamento. Le soluzioni digitali permettono alle aziende di adattarsi rapidamente alle esigenze mutevoli, che si tratti di nuovi dipendenti, nuove sedi o persino nuovi mercati. La digitalizzazione supporta questa crescita, permettendo alle aziende di entrare in nuovi mercati con la sicurezza che le loro operazioni finanziarie rimangano fluide e gestibili.
  • Efficienza operativa: Gestire le spese in modo tradizionale può essere una sfida, con ricevute cartacee, rimborsi manuali e un’ampia possibilità di errori umani. Soldo semplifica questo processo, riducendo notevolmente il carico di lavoro manuale. Ciò consente ai team finance di dedicarsi a compiti più strategici e di valore aggiunto, come la pianificazione finanziaria e l’analisi dei dati, invece di perdersi in dettagli amministrativi.
  • Trasparenza e controllo: Con la digitalizzazione delle spese aziendali, ogni transazione diventa immediatamente tracciabile. Questo elimina la necessità di conservare innumerevoli ricevute e fornisce agli amministratori un quadro chiaro e in tempo reale delle spese aziendali. Questa trasparenza garantisce che le risorse siano spese in modo efficace e allineate con gli obiettivi e i budget aziendali, mantenendo gli standard di qualità che il Made in Italy rappresenta.
  • Innovazione continua: La gestione delle spese non è statica. Con l’evoluzione delle tecnologie e delle esigenze aziendali, è essenziale che le soluzioni adottate siano in grado di evolversi di pari passo. La digitalizzazione, attraverso piattaforme come Soldo, assicura che le aziende siano sempre all’avanguardia, con accesso alle ultime funzionalità e integrazioni, garantendo che il Made in Italy non solo mantenga, ma rafforzi la sua posizione di leader nel mondo degli affari.

In un mondo in rapida evoluzione, restare fermi significa tornare indietro. La digitalizzazione è il motore che permette alle imprese del Made in Italy di continuare a rinnovarsi, preservando l’eccellenza del passato mentre si abbracciano le opportunità del futuro, attraverso efficienza, trasparenza, scalabilità e innovazione nella vita quotidiana delle aziende.

E per il Made in Italy, questo significa preservare la sua storica reputazione di eccellenza pur rimanendo al passo con le esigenze del XXI secolo.

Soldo ha assicurato un ROI del 358% in 3 anni

Scopri come nello studio di Forrester Consulting.
Scarica il report

Articoli correlati

Automazione finanziaria, Soldo Notizie, Gestione Spese, Aggiornamenti di prodotto, Aggiornamenti di prodotto, Gestione Spese, Aggiornamenti di prodotto, Automazione finanziaria, Automazione finanziaria, Gestione Spese, Aggiornamenti di prodotto

Gestisci i rimborsi chilometrici con Soldo

23 Ottobre 2023  |   7 Minuti di lettura

Parlando con i nostri clienti, ci siamo resi conto che:

  1. La gestione dei rimborsi chilometrici è un’incombenza all’ordine del giorno per i team finanziari.
  2. La richiesta e il rimborso del chilometraggio rappresentano una sfida sia per i reparti amministrativi che per i dipendenti.

Ecco perché siamo felici di presentarti la nuova funzione di rimborso chilometrico, progettata appositamente per semplificare le richieste e i rimborsi chilometrici per tutti i soggetti coinvolti. Questa nuova funzionalità semplifica la vita dei nostri clienti e gli consente di gestire qualsiasi tipo di spesa da un’unica piattaforma.

Quali sono i problemi più comuni in materia di rimborso chilometrico?

Ecco alcune delle principali sfide a cui Soldo ha cercato di rispondere:

  • I dipendenti che utilizzano i veicoli personali non hanno ricevute che attestino i chilometri percorsi durante le loro trasferte di lavoro, ma devono procedere alla lettura del contachilometri. Questo complica e allunga i tempi per la riconciliazione.
  • Dal canto loro, i reparti amministrativi devono rimborsare le spese sostenute in maniera precisa e accurata. Tuttavia, erogare dei rimborsi che siano perfettamente equi e corretti non è sempre facile, specialmente quando ci sono così tanti tipi diversi di veicoli e la tendenza a calcolare manualmente la distanza percorsa.
  • Molte aziende utilizzano svariati processi e sistemi di gestione delle spese. Questo rende impossibile il monitoraggio del chilometraggio e la sua gestione centralizzata, nonostante si tratti di una spesa molto comune.

Qual è la soluzione offerta da Soldo?

Richiedi il rimborso chilometrico con la massima facilità

Utilizzando l’app mobile, i dipendenti possono inserire in pochi clic tutte le informazioni riguardanti le loro trasferte di lavoro e il veicolo utilizzato. Soldo, poi, calcolerà in maniera automatica l’ammontare del rimborso.

Ecco la parte migliore: Soldo si integra perfettamente con Google Maps. Basta inserire le informazioni riguardanti il viaggio e il veicolo e, a quel punto, sarà Soldo a calcolare la distanza percorsa. Non c’è più bisogno di effettuare calcoli manuali.

Controlla le tariffe per il rimborso chilometrico

In qualità di amministratore, puoi impostare all’interno di Soldo tariffe di rimborso predefinite per vari tipi di veicoli, senza la necessità di adottare un’unica tariffa valida per tutti. Personalizza le tariffe per Paese, categoria di veicolo o anche per specifico veicolo, il tutto per un controllo ancora più avanzato e una precisione estrema.

Questo livello di personalizzazione garantisce la correttezza dei rimborsi chilometrici. Un SUV non è certo uguale ad una piccola utilitaria; quindi perché dovrebbero essere applicate le stesse tariffe per il rimborso del chilometraggio? Con Soldo puoi configurare le tipologie più comuni di veicoli e le corrispondenti tariffe di rimborso.

Funziona con la revisione delle spese di Soldo

Ora puoi rivedere e approvare le richieste di rimborso chilometrico in Soldo, proprio come faresti per qualunque altra spesa. Gestire diverse tipologie di spesa da un’unica piattaforma significa semplificare e automatizzare i processi per risparmiare tempo prezioso.

Non è più necessario utilizzare diversi sistemi per gestire le spese né cambiare continuamente approccio. Da oggi puoi fare tutto con Soldo.

“Non riesco a trattenere l’entusiasmo per il lancio della funzionalità di rimborso chilometrico. Si tratta di una spesa aziendale molto comune che i nostri clienti vorrebbero poter gestire all’interno di Soldo, e da oggi, effettivamente, possono farlo. Per i dipendenti diventa molto più semplice presentare le richieste di rimborso chilometrico e per i team finanziari assicurarsi che il rimborso sia equo e preciso”Sarima Opara, Senior Product Manager, Soldo

Inizia subito a gestire i rimborsi chilometrici con Soldo

La funzione di rimborso chilometrico è disponibile sui nostri piani Premium ed Enterprise. Inizia oggi stesso!

Se sei un Amministratore:

  • Accedi alla web console
  • Aggiungi i veicoli cliccando su “Configura” nel menu a sinistra; poi, clicca su “Veicoli”.
  • Inserisci le informazioni relative al veicolo e imposta il rimborso chilometrico per ogni categoria di veicolo o per specifici veicoli.

Se sei un Dipendente o un Approvatore:

  • Aggiungi il chilometraggio nella sezione “Utenti” della web console o dell’app mobile, proprio come faresti per una spesa anticipata.
  • Inserisci le informazioni richieste, usa l’integrazione con Google Maps per aggiungere la distanza corretta, e seleziona il veicolo per ottenere il corretto rimborso chilometrico.
  • Controlla e approva in pochi minuti.

Per ulteriori informazioni, contatta il tuo Account Manager o consulta le nostre FAQs.

Articoli correlati

Automazione finanziaria, Soldo Notizie, Gestione Spese, Aggiornamenti di prodotto, Aggiornamenti di prodotto, Gestione Spese, Aggiornamenti di prodotto, Automazione finanziaria, Automazione finanziaria, Gestione Spese, Aggiornamenti di prodotto, Automazione finanziaria

In che modo la digitalizzazione ha rivoluzionato i ruoli nella funzione finanziaria

13 Ottobre 2023  |   10 Minuti di lettura

In un contesto lavorativo in costante cambiamento grazie alla digitalizzazione, anche la funzione finanziaria sta vivendo una significativa trasformazione. Negli ultimi anni abbiamo assistito all’evoluzione dei ruoli finanziari grazie alla crescente ondata di automazione e digitalizzazione, che ha rivoluzionato metodologie e strumenti di lavoro fino ad ora adottati dai reparti amministrativi e finanziari nella gestione dei processi aziendali.

Questo articolo si propone di esplorare il panorama di cambiamento in questi ruoli e le nuove opportunità e sfide che presentano.

La funzione finanziaria tradizionale

Tradizionalmente, la funzione finanziaria è spesso dipesa da processi e compiti svolti manualmente. Addetti alla contabilità, analisti e amministratori finanziari trascorrono innumerevoli ore a raccogliere dati per inserirli in tabelle Excel prima di potersi dedicare alla riconciliazione e alla creazione di report, un compito stressante e ripetitivo, motivo per cui il processo di analisi delle spese viene spesso trascurato.

Naturalmente, anche la documentazione è spesso cartacea, difficile da conservare e consultare quando necessario, magari dopo mesi da un acquisto o l’emissione di una carta.

I nuovi strumenti dell’automazione

La digitalizzazione ha segnato una svolta epocale nel mondo della finanza. Le tecnologie di automazione, in particolare l’intelligenza artificiale, l’automazione robotica dei processi (RPA) e le analisi avanzate, rappresentano non solo strumenti innovativi, ma veri e propri pilastri che stanno ridefinendo il panorama finanziario contemporaneo.

L’Intelligenza Artificiale, ad esempio, attraverso algoritmi sofisticati, è in grado di analizzare enormi quantità di dati molto più velocemente di quanto un essere umano potrebbe mai fare. Questo non solo elimina il tedio di compiti ripetitivi, ma offre anche una precisione senza precedenti, riducendo al minimo la possibilità di errori umani.

L’Automazione Robotica dei Processi (RPA, Robotic Process Automation) è un altro attore chiave in questo scenario. Mentre l’AI gestisce decisioni e analisi basate sui dati, la RPA si occupa di automatizzare attività ripetitive e sequenziali. Ciò significa che operazioni che una volta richiedevano ore di immissione dei dati manuale o preparazione di fatture ora possono essere eseguite in pochissimo tempo, accelerando in modo significativo i tempi di elaborazione.

Gli strumenti di analisi avanzate sono in grado di trasformare i dati grezzi in informazioni utili, fornendo insight in tempo reale. Questi strumenti consentono alle aziende di avere una visione chiara delle loro finanze, rilevare tendenze di spesa e anticipare eventuali problemi prima che diventino criticità.

Infine, la combinazione di queste tecnologie migliora notevolmente le capacità decisionali. Con dati più precisi e tempestivi a disposizione, i responsabili finanziari possono prendere decisioni informate e creare strategie basate su dati reali, piuttosto che basarsi su intuizioni o informazioni obsolete.

Quali sono i ruoli in evoluzione nelle funzioni finanziarie

L’avvento dell’automazione sta facendo molto più che semplificare i processi: sta creando un ambiente finanziario più agile, preciso e informato, preparando il terreno per un futuro in cui la tecnologia e la finanza saranno ancora più interconnesse.

Ma in che modo i ruoli amministrativi e finanziari si stanno evolvendo?

1. Contabili e amministratori

Se una volta dovevano dedicare tempo a inserimenti e riconciliazioni manuali, ora gli strumenti di automazione gestiscono questi compiti ripetitivi. Le mansioni di un contabile moderno sono più simile a quelle di un consulente, interpreta i dati e supporta il lavoro degli analisti fornendo report personalizzati. In breve, il reparto contabile è passato dall’inserimento dei dati all’analisi dei dati.

2. Chief Procurement Officer (CPO)

Il CPO si occupa di amministrare gli acquisti aziendali, che si tratti di servizi o, attrezzature e materiali per l’ufficio, fino alla gestione degli appalti, negoziando prezzi e contratti con i fornitori.

Tradizionalmente, Il CPO coordina anche i pagamenti con il reparto contabilità per garantire che i venditori siano pagati secondo le tempistiche predefinite, ma grazie a sistemi di gestione delle spese aziendali, questo genere di attività può essere svolta non solo in maniera più semplice, ma anche più accurata. I sistemi automatizzati permettono al software in dotazione al reparto amministrativo di individuare immediatamente acquisti duplicati o non più necessari e registrare in pochi clic tutti i dettagli relativi a ciascuna categoria di spesa o venditore, tenendo i costi sotto controllo e abilitando previsioni di spesa più accurate per gestire in modo davvero efficace i flussi di cassa.

3. Chief Information Officer (CIO)

I CIO (o CTO, Chief Technology Officer) sono gli esperti in programmazione, codificazione, gestione dei progetti e mappatura dei processi all’interno delle decisioni strategiche e finanziarie di un’azienda.

Il loro ruolo è, per natura, tecnologico e l’adozione di soluzioni digitali che permettano all’azienda di operare con maggiore efficienza migliorando l’accesso alle informazioni e a dati accurati è parte del loro modo di creare business.

4. Chief Financial Officer (CFO)

Il ruolo del CFO si è espanso oltre la supervisione della funzione finanziaria e la redazione del bilancio annuale. Con dati e intuizioni in tempo reale a portata di mano, i CFO sono sempre più coinvolti nella decisione strategica, lavorando a fianco dei CEO per gestire i piani di investimento e le operazioni sul capitale per guidare insieme la crescita aziendale.

Ma oltre alla pianificazione del budget, i nuovi CFO stanno sfruttando al massimo i vantaggi offerti da soluzioni in grado di supportare l’analisi dei dati in modo più veloce ed efficiente attraverso la redazione di report integrati con l’obiettivo di mostrare a tutti gli stakeholder informazioni accurate e sempre aggiornate sulle risorse utilizzate, creando una collaborazione attiva tra tutti le funzioni (intellettuale, sociale e culturale, oltre che economica e finanziaria).

Nuovi ruoli emergenti grazie all’automazione

Con la trasformazione della funzione finanziaria, emergono nuovi ruoli:

  • Analyst finanziari: Professionisti specializzati nell’utilizzo di tecnologie avanzate per estrarre intuizioni dai dati finanziari. Il loro ruolo si è spostato dal semplice calcolo dei dati già esistenti all’analisi predittiva, alla pianificazione degli scenari e alla consulenza strategica.
  • Specialisti dell’automazione: Esperti nell’implementazione e manutenzione di strumenti di automazione, quali l’AI, specifici per la funzione finanziaria.
  • Esperti in cybersecurity e conformità alle norme: Con l’aumento della digitalizzazione, le sfide legate alla cybersecurity aumentano ed sono dunque sempre più richieste figure professionali in grado di assicurare una gestione trasparente e sicura dei dati sensibili. Gli esperti in questo campo garantiscono che i dati finanziari siano protetti e conformi ai regolamenti.

Sfide e opportunità

Sebbene l’automazione presenti numerosi vantaggi, è essenziale considerare anche le relative sfide che caratterizzano il cambiamento. La necessità di riqualificazione, la gestione della transizione dai processi tradizionali a quelli digitalizzati e la garanzia della sicurezza dei dati sono di primaria importanza e vanno considerati con attenzione prima di imbarcarsi in un qualunque processo di trasformazione.

Tuttavia, la maggiore efficienza, le intuizioni strategiche e i ruoli a valore aggiunto offrono opportunità che superano di gran lunga le sfide.

Uno sguardo al futuro

L’automazione nella funzione finanziaria non riguarda la sostituzione degli esseri umani, ma permette loro di esprimersi al meglio. Gestendo compiti ripetitivi, la tecnologia permette ai professionisti della finanza di concentrarsi su attività strategiche ad alto valore aggiunto a sostegno della crescita aziendale.

Noi di Soldo siamo entusiasti di far parte di questa evoluzione e siamo impegnati a fornire soluzioni che guidino le aziende in questo percorso di innovazione e trasformazione.

Soldo ha assicurato un ROI del 358% in 3 anni

Scopri come nello studio di Forrester Consulting.
Scarica il report

Articoli correlati