LOADING

Type to search

Come gestire al meglio le spese di una cooperativa sociale: Intervista a Saman

Silvia Icardi 1 anno ago
Share

Soldo Business può servire anche in contesti che non sono propriamente aziendali?

Abbiamo sottoposto il quesito a Lorella Raggi, amministratrice e tesoriera della onlus Saman, comunità terapeutica che si occupa di dipendenze fondata nel lontano 1981 da Mauro Rostagno. La risposta è sì, perché ovunque ci sia un gruppo di persone che lavora a un obiettivo comune, Soldo Business semplifica procedure accelerando il raggiungimento dei risultati.

Anche dove abitudini consolidate fanno più fatica a lasciare il passo alle novità.

 

Come si struttura Saman e che tipo di interventi promuove sul territorio?

Ad oggi Saman conta sei comunità, rispettivamente due in Lombardia, Sicilia ed Emilia Romagna e una in Puglia. In più abbiamo dei centri di prima accoglienza e delle ‘case satellite’ che funzionano da ponte tra la comunità e il mondo esterno, un filtro indispensabile per chi fa un percorso di reinserimento sociale.

 

Indicativamente quante persone si rivolgono a voi nell’arco di un anno?

Circa seicento, con percorsi più o meno lunghi e coinvolgimenti anche molto diversi tra loro.

Come si compone l’organico di Saman?

Per ogni comunità abbiamo un responsabile, quattro o cinque educatori, uno psichiatra e due psicoterapeuti.

 

In tutto ciò Soldo Business che ruolo gioca?

Direi fondamentale perché, da quando lo uso, mi ha cambiato la vita. Da tesoriera-amministratrice mi devo occupare di tutto, come mi piace dire ‘dallo spillo alla portaerei’. Prima di Soldo Business utilizzavamo le carte flash prepagate e tanto, tantissimo contante. In quest’ultimo caso ogni anticipo di cassa dava il via a una procedura complessa e laboriosa: segnare il prelievo con tanto di firma, indicare il resto qualora ce ne fosse uno, archiviare le fatture e gli scontrini e infine procedere al lavoro di rendicontazione. Con le carte flash la cosa era più semplice ma non avevo idea di quali fossero il saldo e la lista movimenti delle diverse carte se non quando chiedevo l’estratto conto alla banca.

 

Ora invece?

Ho sempre tutto sotto controllo. Ho dotato di una carta Soldo Business tutti i responsabili di comunità che ne possiedono anche una di emergenza da tenere nel cassetto. Ne hanno una anche le ragazze della reception, chi fa le pulizie, chi gestisce la squadra di operai per i piccoli interventi di manutenzione edile. Io sono l’amministratrice generale e attraverso la mia applicazione ho un riscontro immediato e puntuale di ogni spesa fatta.

 

Di quanto ricarica i diversi wallet?

Ogni responsabile ha un budget mensile che varia a seconda del numero di ospiti in comunità. È un budget che possono gestire in totale autonomia e serve a coprire le spese del quotidiano. Invece, nel momento in cui si verifichi la necessità di far fronte a una spesa straordinaria, per esempio l’acquisto di un frigorifero nuovo com’è accaduto la scorsa settimana, chiedono a me il via libera e anche di fornire loro la cifra necessaria per coprire la spesa.

 

Che ora, grazie a Soldo Business, può trasferire immediatamente…

Infatti! Anche se sono le 10 di sera, sono in autostrada e mi trovo all’estero. Bastano pochi secondi e voilà il gioco è fatto. Una comodità senza prezzo alla quale ora non rinuncerei più per niente al mondo.

 

E gli utenti degli altri wallet cosa pensano di Soldo Business?

Anche per loro la vita è cambiata in positivo. Certo all’inizio non è stato semplicissimo, abbandonare vecchie abitudini è sempre faticoso. Alcuni utilizzavano Soldo per prelevare cash e poi spendevano con il contante come prima. Chi è ancora legato a questa modalità può, almeno, allegare scontrini, foto, fatture e note personali a ogni spesa fatta facilitando poi il lavoro di contabilità. Altri invece hanno colto fin da subito tutti i vantaggi di Soldo Business – conoscere in ogni momento il saldo, poter chiedere a me trasferimenti immediati qualora ci sia un’emergenza, ecc. – vantaggi che sono inconfutabili.

 

E chi si occupa della rendicontazione?

Parlano di una vera rivoluzione che ha portato a un enorme risparmio di tempo e fatica. E poi Soldo Business comunica perfettamente con il programma di contabilità ‘Esatto’ che utilizziamo.

 

Ha dei suggerimenti da farci per migliorare ancor più le funzionalità di Soldo Business?

Mi sembrerebbe interessante un’opzione che a fine mese riunisse le diverse spese suddividendole per categorie merceologiche così da sapere quanto si è speso al supermercato, dal benzinaio o in farmacia. Un modo per aiutare a stilare budget sempre più precisi.

(Aggiornamento: oggi con Soldo puoi ottenere rendiconto divisi per le categorie di spesa definite dall’amministrazione, N.d.R.).

 

Nient’altro?

Non so se sia già possibile ma vorrei poter ricaricare il mio wallet non solo tramite bonifico – che impiega sempre 3 o 4 giorni per essere disponibile – ma anche con carta di credito come accade in Soldo Family. Anche se costasse un po’ sarebbe un’opzione che, in casi di necessità, troverei estremamente comoda.

 

Insomma un’esperienza tutta col segno ‘più’…

Sì, pur operando nel sociale e non essendo un’azienda in senso stretto non posso che trovare aspetti positivi nell’aver adottato Soldo Business.