Conto imprese: scopri cos’è e come funziona un conto corrente aziendale


Richiedi Soldo

Cos’è un conto corrente aziendale, come funziona e come integrarlo con le carte prepagate Soldo?

Cos’è e come funziona un conto corrente business ? Come si integra con la gestione delle spese aziendali? Tutte le informazioni per aprire un conto corrente aziendale e poi integrarlo con le carte prepagate Soldo.

Soldo Icon - Carta Prepagata Aziendale

Gestisci la spesa sulle carte prepagate

Responsabilizza i dipendenti a spendere oculatamente; stabilisci i budget e monitora in tempo reale la spesa ovunque ti trovi.

Soldo Icon - Trasferimenti Denaro Immediati

Automatizza la gestione delle spese

Invia transazioni, scontrini e altri dati direttamente al tuo software di contabilità grazie alle integrazioni smart.

Soldo Icon - web console e mobile app

Mobile app per dipendenti

Controlla il saldo e gestisci le carte; archivia scontrini, IVA e altro presso il punto vendita.

La scelta del conto corrente aziendale è una di quelle decisioni importantissime che condizionano l’efficienza di un business per molto tempo. Dato che è obbligatorio avere un conto business, è anche fondamentale capire cosa c’è sul mercato e quale conto si adatta meglio alle necessità della tua azienda.

In questa breve guida vedremo tutte le informazioni fondamentali per operare una scelta oculata, e come potenziare la gestione di un conto corrente business con gli strumenti finanziari di Soldo.

Cos’è un conto corrente aziendale

Il conto corrente aziendale è del tutto simile al conto corrente privato. Presenta queste caratteristiche di base:

  • È dotato di un IBAN
  • Consente di effettuare dei pagamenti, ricevere addebiti e accrediti
  • Può essere collegato a carte di pagamento, come carte di credito, carte di debito e carte prepagate aziendali, per una migliore gestione delle spese

Il conto corrente aziendale, come quello personale, può essere aperto presso un istituto di credito oppure come conto business online.

Differenze tra conto corrente aziendale e conto personale

Anche se la base è la stessa, ci sono delle differenze sostanziali tra conto corrente aziendale e conto personale:

  • Il conto corrente aziendale è obbligatorio per la contabilità ordinaria di tutte le società di capitali, e per le società di persone, le società di professionisti e le ditte individuali con un fatturato superiore a 400.000 euro
  • Tutti i pagamenti e le operazioni sul conto business sono a nome dell’azienda. Ciò significa che la persona fisica che si occupa di un pagamento non comparirà come mittente.
  • L’accesso ai finanziamenti e agli strumenti finanziari è agevolato rispetto al conto personale
  • È facilitata la gestione degli accrediti: ad esempio, molti esercizi commerciali collegano il conto corrente aziendale direttamente al POS
  • Sono facilitati i pagamenti: ad esempio, si possono impostare degli automatismi per pagare gli stipendi in blocco a dipendenti e collaboratori, oppure il pagamento automatico delle fatture – compresa fatturazione elettronica – ai fornitori
  • È possibile collegare più carte di credito al conto, previa richiesta e con un limite stabilito dall’istituto di credito

A cosa serve un conto corrente aziendale?

Viste tutte le differenze rispetto al conto corrente privato, è evidente che un conto corrente aziendale serve per rendere le operazioni delle aziende più snelle ed economiche. Un conto business infatti semplifica tutte quelle operazioni che l’azienda svolge quotidianamente, come pagamenti di fatture, flussi di denaro, e gestione delle piccole spese aziendali attraverso la carta di credito aziendale. Inoltre, molto spesso i conti business offrono pacchetti di operazioni a costi forfettari, rendendoli una soluzione molto comoda anche per liberi professionisti e partite IVA che non sono direttamente interessati dall’obbligo. Anche per questa ultima categoria, infatti, il conto business può convenire: consente di avere una maggiore visibilità sulle spese e di rendere più facile identificare il flusso di cassa.

Conto corrente aziendale online

C’è un’ulteriore opzione da considerare, per chi vuole aprire un conto corrente aziendale: l’apertura del conto business e la gestione delle operazioni di pagamento interamente online. Ti interessa l’argomento e vorresti approfondire? Allora leggi il nostro articolo su Come scegliere un conto corrente aziendale online.

Come trovare il miglior conto corrente aziendale?

Che tu sia il CFO di un’azienda, un’impresa, un libero professionista o una partita IVA, è fondamentale capire come trovare il miglior conto corrente aziendale, che sia online o meno. Partiamo dal presupposto che come spesso accade non esiste un conto corrente migliore in assoluto, ma bisogna valutare le funzionalità di cui si ha bisogno, il volume di fatturato che si prevede di avere, come anche il tipo di azienda e le necessità che si hanno riguardo ai finanziamenti.
Uno strumento ottimo è il comparatore di conti correnti online. Puoi scegliere tra:

  1. Facile.it
  2. Sos Tariffe
  3. Comparabanche.it

Ma ce ne sono molti altri. Per trovare il tuo conto dovrai affrontare due fasi: la prima è isolare le caratteristiche del tuo business, e valutare quali funzionalità ti avvantaggeranno nel conto aziendale. La seconda è abbinare al conto corrente aziendale una buona carta business per gestire al meglio le spese e la riconciliazione. Vediamo le due fasi più in dettaglio:

1) Ricerca le caratteristiche giuste nel tuo conto business

Prima di iniziare la ricerca, assicurati di isolare le caratteristiche che ti servono per il tuo conto business.

Attenzione a considerare sempre:

  • Le eventuali agevolazioni per la richiesta di finanziamento
  • I servizi online, come l’Internet banking. Valuta anche l’opportunità di aprire direttamente un conto corrente aziendale online.
  • I servizi assicurativi offerti
  • La presenza o meno di un’app
  • Il canone annuo
  • La carta di credito inclusa
  • Le commissioni di bonifico e prelievo: questo fattore è rilevante per le aziende che hanno una grande quantità di piccole spese
  • Gli interessi sui pagamenti esteri: per chi ha un business internazionale, questo è un fattore importantissimo

Attenzione: i conti correnti aziendali hanno come obiettivo primario consentire operazioni finanziarie alle imprese. NON si occupano invece di semplificare la gestione delle spese aziendali, quindi non ha molto senso investire in conti correnti aziendali che rilasciano pacchetti di carte di credito: sono un costo che viene di norma pagato profumatamente, e che può essere meglio gestito con una carta business.

2) Abbina il conto corrente aziendale con una buona carta business

Molto spesso le imprese che hanno bisogno di delegare le spese ai dipendenti mantenendo però il controllo sul flusso di cassa scelgono di abbinare al conto corrente aziendale una carta business fornita da un altro gestore.

Soldo non è un conto corrente, ma offre un servizio di carta prepagata aziendale che consente di portare al massimo le funzionalità del tuo conto esistente, soprattutto per la gestione delle spese.

Soldo consente, ad esempio:

  • Di fornire a ogni dipendente una carta prepagata da usare per le spese aziendali. Con il pacchetto Soldo Premium, le carte sono illimitate!
  • Di assegnare a ogni dipendente delle regole di spesa
  • Di tracciare tutti i pagamenti in tempo reale con l’app Soldo
  • Di gestire il saldo aziendale e le spese da una comoda web console centralizzata
  • Di effettuare la conservazione sostitutiva degli scontrini fiscali

Come aprire un conto corrente aziendale?

Aprire un conto corrente aziendale è semplicissimo. Di norma richiede non più di un paio d’ore, se scegli di andare in filiale, e meno di mezz’ora se apri un conto corrente aziendale online.

Molto dipende dall’istituto di credito scelto.

Anche la modalità di apertura è molto semplice: basta andare nella filiale della banca e seguire le istruzioni, oppure seguire la procedura indicata online, se si è scelto un conto business online.

Documenti necessari

Attenzione a portare con sé i documenti richiesti dall’istituto di credito che hai scelto!

Di solito i documenti richiesti sono:

  • Documento di identità valido del richiedente e/o titolare
  • Copia della visura camerale, per le imprese
  • Certificato di attribuzione del numero di partita IVA, per i professionisti

Potrebbero essere richiesti altri documenti per via delle normative anti-riciclaggio.

Unisciti a migliaia di aziende che si sono affidate a Soldo

Richiedi Soldo online in pochi minuti e inizia a usarlo entro un giorno lavorativo.

 
Soldo Start
0€

al mese per carta
max 5 carte
Scegli Start
Gratuito e scalabile. Passa al lato smart delle spese – e non tornare mai più indietro!
 
Soldo Pro
6€

al mese per carta
max 20 carte
Scegli Pro
Il nostro piano più richiesto, ideale per team in crescita. Tieni il passo del tuo business.
Ideale per i business in crescita
Soldo Premium
10€

al mese per carta
carte illimitate
Scegli Premium
Il piano Soldo più ricco e completo, pensato per garantirti massima flessibilità.
 
Soldo Custom
Piano su misura

 
Contattaci
Integrazioni avanzate e supporto dedicato per medie e grandi aziende.
I prezzi dei piani dei servizi software di Soldo Ltd sono esclusi IVA.
I canoni ed i limiti di riferimento di Soldo Financial Services Ireland DAC sono disponibili qui.

FAQ

Cosa serve per aprire un conto corrente aziendale?

A seconda dell’istituto di credito scelto sono richiesti documenti diversi per aprire un conto corrente aziendale. In generale, serve un documento d’identità valido del richiedente oppure del titolare. Poi, per i liberi professionisti il certificato di attribuzione di partita IVA, mentre per le imprese una copia della visura camerale.

Quanto costa aprire un conto corrente aziendale?

I costi di un conto corrente aziendale dipendono dall’istituto di credito scelto. Ci sono conti che offrono aperture agevolate a costo zero, altri che offrono canoni annui a zero. Il consiglio è quello di usare un comparatore online di conti correnti per capire meglio le offerte di mercato più vantaggiose per la tua azienda.

A cosa serve un conto aziendale?

Un conto aziendale consente di svolgere più operazioni a un costo ridotto rispetto a un conto privato. In più, il conto business permette di ottenere più facilmente finanziamenti. In alcuni casi, avere un conto aziendale è obbligatorio, ma anche quando non lo è, potrebbe essere una buona soluzione per semplificare la riconciliazione delle fatture e i controlli fiscali.

Come aprire un conto impresa on line?

Per aprire un conto impresa online basta rivolgersi al fornitore scelto e seguire la procedura guidata online. Ti verranno richiesti i documenti necessari per aprire il conto e le informazioni necessarie sulla tua azienda e/o attività. Se prepari i documenti per tempo, il processo non dovrebbe richiedere più di venti minuti.

Cos’è un conto corrente aziendale e come funziona

Scopri di più leggendo gli articoli del nostro blog.