LOADING

Type to search

Come visualizzare una fattura elettronica

Redazione Soldo 1 settimana ago
Share

Le fatture elettroniche sono ora legge. Le fatture cartacee sono state sostituite definitivamente in favore delle fatture in formato elettronico XML. Così l’Italia rimane in linea con l’agenda digitale Europea, che prevede la digitalizzazione di tutta una serie di servizi e documenti in modo da agevolare la trasparenza, evitare sprechi e velocizzare i tempi. Nel caso della fattura elettronica, la digitalizzazione è volta anche a contrastare l’evasione fiscale fornendo agli operatori Iva un servizio di rendicontazione gratuito e veloce.

Ci sono diversi modi di visualizzare una fattura elettronica e a seconda delle tue esigenze il metodo che ti conviene utilizzare può variare: vediamo quali sono le possibilità e quali metodi conviene utilizzare. Prima di tutto bisogna distinguere i casi in cui intendi visualizzare la fattura elettronica avendola inviata e i casi in cui intendi visualizzare le fatture elettroniche che hai ricevuto.

Come visualizzare la fattura elettronica: per chi invia

Diverse sono le opzioni che possono essere adottate per predisporre e visualizzare la fattura elettronica, puoi usare un PC oppure un tablet, uno smartphone, oppure un programma per il pc che ti consente di compilare il file della fattura nel formato XML previsto dal provvedimento dell’Agenzia delle Entrate del 30 aprile 2018.

In alternativa puoi servirti di una procedura web, che puoi usare previo accesso al portale “Fatture e Corrispettivi” del sito internet dell’Agenzia (per l’uso di tale procedura occorre disporre di una connessione in rete). Oppure ancora, puoi servirti di un software scaricabile su PC, per cui non serve essere connessi alla rete internet per poter compilare e visualizzare la fattura ma serve però esserlo se si desidera inviare la fattura al destinatario.  

Infine è disponibile un’App per tablet e smartphone, denominata Fatturae, scaricabile dagli store di Android o Apple: Google Play oppure Apple Store. Per utilizzare Fatturae occorre disporre di una connessione in rete.

Abbiamo trattato più approfonditamente i metodi per compilare ed inviare le fatture elettroniche in un recente articolo.

Visualizzare le tue fatture elettroniche: per chi riceve

Dopo che il sistema di interscambio ha fatto il suo lavoro e ha verificato che le fatture elettroniche siano state predisposte e compilate correttamente, esse vengono inoltrate al destinatario. Nel caso in cui tu voglia vedere una fattura elettronica che ti è stata inviata, ovviamente devi verificare di avere a disposizione un mezzo come pc, tablet o smartphone per potervi accedere e visualizzarla in formato digitale.

La fattura elettronica viene consegnata utilizzando come dati la partita Iva e/o il codice destinatario (un codice di sette cifre che puoi trovare nella tua pagina personale sul portale dell’Agenzia dell’Entrate), oppure l’indirizzo PEC che è stato indicato al momento della transazione (che sia stato comunicato a voce, attraverso QR-code oppure avendo effettuato il pagamento tramite applicazione per smartphone, come abbiamo illustrato nell’articolo recente sulla combinazione App Eni Station e Soldo Drive.

Inoltre l’Agenzia dell’Entrate sul proprio sito mette a disposizione un servizio di consultazione attraverso cui è possibile accedere alle fatture emesse e ricevute. Per potervi accedere bisogna però prima entrare nella propria pagina personale del sito dell’Agenzia dell’Entrate, usando uno di questi metodi:

  • Attraverso le credenziali SPID (“Sistema Pubblico dell’Identità Digitale”);
  • Attraverso Fisconline/Entratel;
  • Oppure attraverso la CNS (Carta Nazionale dei Servizi). Le credenziali Fisconline/Entratel possono essere richieste online sul sito internet o recandosi presso gli uffici dell’Agenzia delle Entrate.

Una volta effettuato l’accesso al portale, bisogna cliccare sulla voce “Fatture e Corrispettivi” e in seguito sulla voce “Consultazione”. A questo punto saranno visibili diversi link, dei quali il primo è denominato “Dati rilevanti ai fini IVA”, è accessibile tramite una pagina dove è riepilogato il numero delle fatture emesse e ricevute nell’ultimo trimestre (oppure nel periodo di interesse), e ti permette di ottenere l’elenco completo delle fatture emesse e ricevute in quel periodo di tempo.

Da questo portale è possibile anche effettuare una ricerca avanzata delle fatture con ulteriori chiavi, come la partita Iva del cliente o del fornitore, il codice destinatario oppure il numero identificativo assegnato automaticamente alla fattura dal sistema di interscambio digitale.

 

Tags:

You Might also Like

Leave a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *