Conto corrente aziendale: scopri come renderlo più sicuro

Redazione Soldo •

Tutti i vantaggi di aprire un conto corrente aziendale per gestire le spese della propria azienda in maniera semplice e veloce. Scopriamo come potenziare le funzionalità di un conto business con le carte prepagate Soldo.

Qualsiasi impresa per portare avanti la propria attività ha la necessità di aprire un conto corrente business, così da poter disporre di un fondo attraverso cui, per esempio, regolare le entrate determinate dagli acquisti dei clienti e le uscite legate ai pagamenti destinati ai fornitori. 

In ogni caso, risulta altrettanto fondamentale pianificare una strategia che preveda l’impiego di strumenti in grado di tenere sotto controllo al meglio i propri fondi, soprattutto nei casi in cui l’accesso alle risorse aziendali debba essere autorizzato ai propri dipendenti.

Aprire un conto corrente aziendale: le soluzioni a disposizione per le imprese

Attualmente, le imprese hanno a disposizione diverse possibilità per aprire un conto corrente business: è infatti possibile optare per soluzioni tradizionali oppure per servizi disponibili esclusivamente online, così come su conti ibridi, in cui è possibile eseguire operazioni sia in rete che presso la propria filiale. 

La maggior parte delle proposte messe a disposizione dalle banche, quindi, prevede l’accesso online al conto corrente business e questo costituisce sicuramente un vantaggio per le imprese, che hanno la possibilità di gestire tutte le procedure direttamente tramite i canali digitali, ottimizzando i tempi di esecuzione che, solitamente, le pratiche bancarie richiedono. 

Attivare un conto corrente online, nello specifico, consente di avere un notevole risparmio economico rispetto a un conto aperto in una filiale. Le motivazioni di ciò vanno ricercate nei maggiori costi di gestione che una sede fisica richiede: la presenza di consulenti e intermediari, che indirizzano il cliente verso la soluzione più adeguata alle proprie necessità, ha un prezzo. 

L’assenza di queste figure, seppur presenti mediante un servizio di assistenza dedicato, comporta quindi un abbattimento considerevole dei costi. Inoltre, spesso, un conto corrente aziendale ha dei costi che sono fissi grazie a dei prodotti “All inclusive”. In questi casi, si andrà a pagare un canone fisso che include tutte le principali spese di gestione del conto corrente. Questo permette di poter determinare in anticipo le spese legate al conto e non ricevere spiacevoli sorprese in corso di utilizzo.

Conto corrente aziendale: i limiti nella gestione delle spese

Indipendentemente dalla soluzione prescelta e dai maggiori vantaggi offerti dalle proposte online, qualsiasi tipo di conto corrente business presenta dei limiti che possono portare a una complicazione della gestione spese e a un conseguente carico di lavoro maggiore per il reparto amministrativo di ogni azienda.

Il problema principale è rappresentato dal fatto che i fondi dell’impresa risultano accessibili a un numero circoscritto di dipendenti, dato che le banche mettono a disposizione un determinato quantitativo di carte di credito aziendali, generalmente piuttosto ridotto.  

Questo meccanismo rende poco fluide molte attività indispensabili per le imprese: dall’organizzazione di eventi e trasferte di lavoro passando per i più tradizionali acquisti effettuati dai collaboratori. 

In tutti questi casi, il fondo unico del conto corrente aziendale e le limitate carte di credito aziendali spingono spesso le imprese a optare per l’anticipo da parte dei dipendenti: una soluzione che rischia poi di generare note spese incomplete oppure errate. In alternativa, talvolta si ricorre all’anticipo di contante o alla condivisione delle carte di credito che passano di mano in mano da un dipendente a un altro. Tutti questi casi comportano perdita di visibilità e problemi di rendicontazione delle spese.     

È necessario, quindi, ricorrere a strumenti in grado di potenziare il conto corrente aziendale, che permettano a qualsiasi tipo di impresa di beneficiare di semplificazione, innovazione e sicurezza per la gestione dei fondi anche nel caso in cui l’accesso vada garantito a un ampio numero di dipendenti.

Migliorare la gestione del conto corrente aziendale con Soldo 

Per tenere sotto controllo ancora meglio le risorse della propria attività, allora, è possibile integrare al conto corrente aziendale i servizi messi a disposizione da Soldo, che offre ai clienti la possibilità di amministrare facilmente i pagamenti dell’azienda e dei propri collaboratori, grazie a delle carte prepagate abbinate ad un sistema multiutente

L’intestatario può quindi consentire l’accesso anche ai dipendenti che necessitano di attingere a dei fondi, messi a disposizione per eventuali spese legate alla propria attività professionale. Essi non potranno dunque accedere al conto dell’impresa, bensì solo al denaro loro dedicato per scopi aziendali. 

Questo è un importante vantaggio per l’azienda che, grazie a una piattaforma collegata al conto corrente può monitorare in tempo reale tutti i movimenti e le operazioni eseguite dal proprio team.

Le carte prepagate, infatti, non attingono direttamente al conto corrente dell’impresa bensì a un fondo personale stabilito dall’amministrazione stessa. Rispetto alle normali carte di credito aziendali, queste possono essere affidate a ciascun dipendente, così che possa gestire autonomamente le spese legate al suo lavoro, pur rispettando alcuni limiti imposti dall’azienda. Essa, infatti, può:

Un’altra delle numerose funzionalità di Soldo è quella di poter gestire tutto online. Tramite l’utilizzo di un’apposita app e della web console, sia il lavoratore che l’azienda possono monitorare in tempo reale tutti i pagamenti eseguiti e consultare la relativa documentazione. 

Infatti, è possibile fotografare le ricevute e gli scontrini fiscali e archiviarli all’interno dell’applicazione: in questo modo la compilazione della nota spese avverrà in maniera automatica e il lavoro dell’ufficio contabile verrà semplificato, così da limitare gli errori e velocizzare i processi di gestione della parte amministrativa.

Tutto questo permette di responsabilizzare il proprio team di lavoro che, grazie a una gestione indipendente ma controllata dei fondi messi a disposizione dall’azienda, potrà affrontare in modo autonomo le spese. Che si tratti di spese carburante, del pagamento di un ristorante o di qualsiasi altra spesa poco importa. 

Le carte prepagate Soldo possono essere utilizzate in qualsiasi contesto e permettono di creare, in maniera automatica, la nota spese semplificando i processi di gestione della parte amministrativa, così da permettere alle aziende di dedicarsi a ciò che conta di più: il proprio business.

In conclusione, possiamo dire che le carte prepagate Soldo sono uno strumento eccellente per integrare le funzionalità di un conto corrente aziendale, sia che si parli di piccole e medie imprese, di no profit o di grandi aziende con centinaia di dipendenti. Grazie ad una serie di strumenti dedicati, le carte prepagate Soldo permettono di gestire al meglio tutte le spese che un’azienda si trova ad affrontare giornalmente.

FAQ

Come aprire un conto corrente aziendale online? 

Per aprire un conto corrente aziendale online è sufficiente scegliere il prodotto più adatto alle proprie esigenze ed effettuare la procedura online. In alcuni casi è richiesto l’invio di documentazione in formato cartaceo, ma sempre più spesso le principali banche accettano anche la relativa versione digitale.

Cosa serve per aprire un conto corrente aziendale? 

Solitamente è necessario dotarsi dei documenti relativi all’azienda (attribuzione partita iva, visura camerale, ecc.) e quelli legati al legale rappresentante (documento d’identità e codice fiscale). 

Quanto costa un conto corrente aziendale? 

Il costo di un conto corrente aziendale può variare, e molto, in funzione delle modalità di utilizzo e delle proposte effettuate dalle diverse banche. Per i prodotti a canone fisso, si va da un minimo di pochi euro ad un massimo di qualche decina di euro al mese. A queste andranno aggiunte le spese extra non previste nel canone fisso.

È obbligatorio avere un conto corrente aziendale?

Allo stato attuale non vi è un vero e proprio obbligo nell’avere un conto corrente aziendale dedicato esclusivamente all’attività professionale ma va altresì detto che risulta essere fondamentale per poter assolvere ad alcuni adempimenti come, ad esempio, al pagamento degli F24, al pagamento delle spese che non possono essere effettuate in contanti, ecc. Pertanto è come se lo fosse.